Sentiamo spesso parlare di “social insight”. Una possibile traduzione è: analisi del comportamento che gli utenti hanno quando navigano e utilizzano i social network.

Chi utilizza i social network per la promozione della propria azienda, del proprio servizio, brand o prodotto ha sicuramente incontrato il termine “social insight”. Spesso utilizzato per l’analisi delle proprie campagne di advertising, questo termine comprende però un’attività molto più ampia.
Facciamo “social insight” quando analizziamo cosa pubblicano e come utilizzano i social network i nostri competitor, oppure più in generale, le aziende operanti nel mercato di un determinato prodotto o servizio.
Monitorare il comportamento degli utenti che interagiscono attraverso i social network sul nostro canale o su quello dei competitor ci permette di affinare la strategia che vogliamo pianificare per le nostre attività di comunicazione.

Social insight: quali tipologie? Come classificarli?

Prima di analizzare i social insight è importante partire con la definizione. Quali dati si andranno a monitorare e a prendere i considerazione? Una prima distinzione che è possibile fare è quella tra: social insight qualitativi e quantitativi.

Per estrapolare i social insight qualitativi è però necessario partire dai social media analytics. Quindi da dati numerici. Per esempio il numero di visualizzazioni, il numero di click, il numero di commenti o i “like” al post. Insomma tutti quei dati che misurano l’interazione degli utenti con l’attività di comunicazione fatta attraverso i canali social.

Dall’analisi dei dati quantitativi si può poi passare a quella dei dati qualitativi. Per esempio la tipologia di contenuti veicolata, quali tematiche vengono trattate, gli hashtag e le parole chiavi utilizzate, ma non solo. Analizzare i dati significa estrapolare anche la tipologia di commenti che viene fatta dagli utenti e la loro reazione alla pubblicazione di determinati contenuti.

Cosa fare dopo aver raccolto i dati?

L’obiettivo principale che dovremmo porci è quello di identificare, colpire e coinvolgere il target della nostra attività. Più conosciamo gli utenti che ci seguono più il legame che riusciremo a creare sarà duraturo e fidato.

Grazie all’analisi dei social insight siamo in grado di ottimizzare la strategia di comunicazione adottata sui social media.

 

Esistono alcuni tool molto interessanti per “spiare” il nostro target. Più informazioni riusciamo a raccogliere sui nostri utenti più la nostra comunicazione sarà efficace. Uno di questi per esempio è Fifty.io che segue la logica del “chi o cosa segui ci dice chi sei”. Attraverso il loro algoritmo gli inserzionisti sono in grado di raggiungere e comprendere un target non sfruttato del settore o dalla aziende che hanno la stessa tipologia di prodotto.
Gli utenti vengono poi raggruppati secondo i vari interessi.
Le soluzioni di questa tecnologia permettono ai social media manager di comprendere maggiormente gli interessi del target, mostrano infatti dove gli utenti leggono le notizie, i media che utilizzano e i contenuti che guardano in tempo reale. Gli inserzionisti in questo modo sono in grado di identificare al meglio i propri gruppi di consumatori.

Possono i social insight ottimizzare la predisposizione dei budget delle campagne?

Assolutamente sì. Più la profilazione degli utenti è accurata più il target viene definito in modo preciso. Mirare al target interessato con azioni precise aumenta l’efficacia delle nostre campagne e ottimizza gli investimenti che vengono pianificati.

Please follow and like us:

Articoli correlati

Social Network

Cos’è il punteggio di pertinenza di Facebook Ads?

Vi abbiamo già parlato di Facebook Ads e di come utilizzare questo strumento per farsi pubblicità (qui). Ora vediamo cos’è il punteggio di pertinenza, come influisce sulle inserzioni e come migliorarlo. Il punteggio di pertinenza Leggi tutto…

Social Network

Twitter per farsi conoscere

Molti si chiedono perché mai dovrebbero usare Twitter come strumento di marketing per la propria attività. La risposta è molto semplice e la possiamo ottenere grazie ad alcuni dati: Twitter ospita più di 300 milioni Leggi tutto…

Social Network

Quando è meglio pubblicare sui social?

Come già abbiamo più volte detto, nella definizione della nostra strategia di marketing nulla deve essere lasciato al caso. Anche tutti quegli aspetti che potrebbero sembrare secondari o non determinati, vanno analizzati e presi in Leggi tutto…

Continua a seguirci sui nostri canali social